Buffon, il naturalista

François-Hubert Drouais, Buffon
Fonte: Wikipedia

Georges-Louis Leclerc de Buffon (Montbard, Côte-d’Or 1707 – Parigi 1788), autore di uno dei primi compendi di storia della biologia e della geologia che si stacchi dalla visione biblica, fu un naturalista francese destinato ad interferire costruttivamente con il pensiero di Linneo e ad esercitare una significativa influenza anche sul pensiero di Darwin.

Nato da una famiglia aristocratica, studiò legge a Digione, quindi si trasferì ad Angers nel 1728 per studiare medicina, botanica e matematica.

Alla fine del 1730 un duello lo costrinse a fuggire e a trascorrere i due anni successivi viaggiando tra la Francia meridionale e l’Italia.

La carriera scientifica di Buffon ebbe inizio nel 1732, quando, al suo ritorno in Francia, iniziò a frequentare un gruppo di intellettuali francesi e nel 1734 fu ammesso all’Accademia delle Scienze.

Nel 1740 fu nominato intendente del Jardin de Plantes, del quale ampliò e arricchì le importanti collezioni.

Tra il 1749 e il 1789 si dedicò a scrivere l’Histoire naturelle, un trattato in 36 volumi che descrive la storia della Terra dal punto di vista mineralogico, botanico e zoologico, proponendo ipotesi scientifiche basate sull’osservazione e sul confronto e rifiutando le spiegazioni bibliche.

Grazie anche alle doti stilistico-letterarie dell’autore, gli scritti di Buffon furono tra le opere più celebri dell’Illuminismo.

Incisione in rame

da

 

ed a questo link un significativo stralcio

da Cultura-Barocca

Precedente In ricordo di un gran fautore dell'"Aprosiana" di Ventimiglia (IM) Successivo L'artista Enrico Fumi nel ricordo di Antonio Aniante